y.s.p. libro 1, sutra 26

News 12 novembre 2014 16:51

y.s.p. libro 1, sutra 26

स एष पूर्वेषामपिगुरुः कालेनानवच्छेदात् ॥२६॥

sa esah purvesam api guru kalena anavacchedat

Non è condizionato (anavacchedat) dal tempo (kalena) Esso è (sa esah) Maestro spirituale (guruh) anche (api) degli antichi (purvesam).

Dato che isvara non è condizionato dal tempo, Esso è l’indiscusso Maestro Spirituale anche del più antico degli antichi (Maestri).

In questo sutra compare per l’unica volta nell’intero lavoro di Patanjali, il termine guruh: insegnante, istruttore, guida spirituale. Ma la parola chiave è purvesam: antenato, colui che precede, il guru dei guru. Questo stato si raggiunge solo quando un Maestro lascia il corpo, mai prima. Il tempo per lui ha cessato di esistere, è entrato nell’eternità. Ogni Maestro continua a guidare. Vicino alla sua immagine in fotografia, puoi avere fiducia. Se riconosci il suo lignaggio avrai sempre una guida sottile in questa vita. Potrà continuare a inviarti indicazioni, e anche questo è samadhi.

Om shanti

y.s.p. libro 1, sutra 26 ultima modifica: 2014-11-12T16:51:00+00:00 da Luca Postacchini

1 Commento

Lascia un commento

richiesto

richiesto

facoltativo


Scorri in alto