Essere in contatto con il centro

News 5 ottobre 2015 7:56

essere-in-contatto-con-il-centro

Poonja, maestro vedanta indiano dello scorso secolo, morto nel 1997:

“Immagina un cerchio, e immagina che ne stai percorrendo la circonferenza. Qualunque sia il punto in cui cominci il percorso, quello è il tuo inizio.

Ma, una volta che cominci a muoverti, non c’è fine; continui a girare in tondo. Se vuoi uscire fuori dal cerchio senza fine, devi essere consapevole che il cerchio ha un centro e che tu devi stare in quel centro, invece che lungo la circonferenza.
Cos’è questo centro? È la realtà che risiede permanentemente nel Cuore di tutti gli esseri. È la coscienza, è verità e amore.

Tutti devono conoscere questo centro, se vogliono smettere di girare in tondo all’infinito, spostandosi continuamente da un punto all’altro.

Non ci sono punti in quel centro e, quindi, non c’è movimento. Quando arrivi al centro, per te è finito tutto.

Non c’è né inizio né fine nel centro, perchè lì cessa ogni direzione, distinzione e movimento.

[…]
In questo mondo riusciranno a non essere frantumati quelli che sono vicini al centro, vicini al Cuore del loro stesso essere. Chi si allontana dal centro rimane schiacciato.

La maggior parte della gente si distanzia dal centro e, per questo solo motivo, soffre.

La cosa migliore è stare vicino al perno e rimanere lì, immobili. Se rimani lì, il mondo ti girerà attorno, ma non ne verrai schiacciato e frantumato.

Se riposi in quel centro, il mondo non potrà turbarti o toccarti in alcun modo”.

Essere in contatto con il centro ultima modifica: 2015-10-05T07:56:48+00:00 da Luca Postacchini

Lascia un commento

richiesto

richiesto

facoltativo


Scorri in alto